You are currently browsing the tag archive for the ‘punti e meridiani energetici’ tag.

Una delle più note, efficaci e studiate applicazioni della Moxibustione in Ostetricia: si scalda il punto di agopuntura VU67 sul dito piccolo del piede per favorire il rivolgimento del bambino che si presenta in posizione podalica. Leggi il seguito di questo post »

morgue-by-alvimann-e1406385156837-300x200Secondo la teoria della medicina cinese al movimento del Metallo corrispondono i sistemi funzionali di Polmone e Grosso Intestino e l’emozione della tristezza. Come altre tra le cinque emozioni di base della MTC, anche il termine di “tristezza” ha connotazioni negative e non ci rende facile capire quali siano gli aspetti emozionali positivi di questo movimento. La forza emotiva del sistema funzionale di Polmone sta nel saper tirare un confine tra ciò che costituisce me stessa e ciò che invece è in più.

(Leggi l’articolo completo sul sito di Karin Wallnöfer…)

Walther-1-300x300L’emozione associata al movimento Terra può essere tradotta come pensare, riflettere oppure – nella forma patologica – rimuginare. Entrano nella sfera d’influenza della Terra anche la ragione e lo studio. Che strano, molti penseranno, che in medicina cinese viene classificato come “emozione” qualcosa che secondo i nostri parametri occidentali rappresenta praticamente l’esatto contrario dell’emotività.

(Leggi l’articolo completo sul sito di Karin Wallnöfer…)

pixelio.de-by_Rolf-Handke-300x198Nella logica della medicina cinese il movimento di Fuoco è correlato con il sistema funzionale di Cuore e – nell’ambito delle emozioni – con la gioia. Come già sappiamo ognuna delle cinque emozioni principali in medicina cinese ha degli aspetti sia positivi che negativi. Il termine di “gioia” non mette in risalto gli aspetti negativi, come invece è il caso per la paura e la rabbia, le due emozioni che abbiamo già incontrato. Eppure anche la gioia possiede effetti patologici e patogeni. Ma prima di tutto guardiamo i lati belli e piacevoli di questa emozione.

(Leggi l’articolo completo sul sito di Karin Wallnöfer…)

by_Gregor-Bechmann_pixelio.de_-300x200L’emozione correlata con il Legno, che nelle sue forme eccessive può disturbare il sistema di Fegato o essere segno di un suo disturbo, è la rabbia. In chiave energetica la rabbia è l’espressione dello yang di Fegato, che si libera in modo incontrollato. Questa emozione è caratterizzata dal movimento verso l’alto e l’esterno: il volto si tinge di rosso, si urla, si gesticola, a volte si arriva anche a fare danni.

(Leggi l’articolo completo sul sito di Karin Wallnöfer…)

Hase-e1406539498994-300x200Le emozioni in medicina cinese fanno parte delle principali cause per disequilibri e malattie. Eppure, anche se in medicina cinese di emozioni si parla quasi sempre in relazione a malattie, naturalmente le emozioni non sono sempre malsane. Secondo il pensiero cinese le emozioni possono essere paragonate con il vento, che soffia attraverso  un bosco di bambù: il vento è “sano” fin quando muove le piante per un po’ e poi, calmandosi, lascia che le piante si raddrizzino nuovamente. Un vento “malsano” invece soffia troppo forte, troppo a lungo oppure sempre nella stessa direzione; esso spezza le piante o fa in modo che crescano storte.

(Leggi l’articolo completo sul sito di Karin Wallnöfer…)

Un punto al giorno non toglierà il medico di torno, ma… può dare grandi benefici. Quali benefici potranno dare, allora, ben 36 punti?

I Punti Shu (Yu in giapponese) sono una serie di punti della schiena che riflettono lo stato degli organi interni e dei rispettivi meridiani e possono essere utilizzati per un trattamento generale di riequilibrio energetico.

La schiena e la colonna vertebrale rispecchiano il nostro orientamento nell’universo. Se la schiena è tonica, ma rilassata e la colonna dritta siamo in sintonia con la forza di gravità e ci muoviamo agevolmente ed armoniosamente nel mondo. Viceversa siamo curvi sotto il peso insostenibile della vita ed ogni cosa che facciamo è una fatica ed uno sforzo.

Non è certo necessario sottolineare quanto sia importante avere una schiena armonica come un violino ben accordato… Leggi il seguito di questo post »

Un punto al giorno non toglierà il medico di torno, ma… può dare grandi benefici.

Uno dei punti energetici più noti ed importanti è senz’altro qihai, “oceano di energia vitale“, il numero 6 del meridiano straordinario Vaso di Concezione (Vc6, Cv6 o Ren6), che si trova 2 dita sotto l’ombelico, in corrispondenza al centro di gravità del corpo fisico.

Leggi il seguito di questo post »

Il punto energetico "cento riunioni" (bai hui, Vg20) si trova alla sommità del capo, dove il pavone porta la cresta

Il punto energetico “cento riunioni” (bai hui, Vg20) si trova alla sommità del capo, esattamente dove il pavone porta la cresta

Il punto energetico "raccogliere bambù" (zǎn zhú, Vu2) si trova dove la foca ha le sopracciglia

Il punto energetico “raccogliere bambù” (zǎn zhú, Vu2) si trova esattamente dove la foca ha l’attaccatura delle sopracciglia

Per la rubrica “Un punto al giorno…”, in occasione dell’11/11/11 segnalo 1+1 = due punti energetici importanti trattati in un interessante articolo di Stefano Marcelli sui “punti morfogenetici”.

Leggi l’articolo sui punti morfogenetici sul sito www.geneticacupuncture.com

(Leggi anche gli altri articoli della serie “Un punto al giorno…”)

Valter Vico
Trattamenti Shiatsu, corsi e consulenze
valter.vico@gmail.com

ViVa_logo_04_Med

 

Un punto al giorno non toglierà il medico di torno, ma… può dare grandi benefici.

Uno dei punti energetici più noti ed importanti è senz’altro il numero 4 del Meridiano di Grosso Intestino (Ic4 o Li4). Il nome cinese di questo punto è hegu, Congiunzione nella Valle, ma è anche noto come il punto “Dolce Euchessina”.

Come trovare il punto:

  • aprire pollice ed indice ed inserire il pollice dell’altra mano fra le due dita. Piegando il pollice la punta del polpastrello va a toccare il punto come indicato nella figura.
  • Altra tecnica: stringere con forza pollice ed indice distesi, fra le due dita si forma un piccolo monticello (è il muscolo adduttore del pollice), il punto si trova contro l’osso (metacarpo) in corrispondenza della cresta del muscoletto .

A cosa serve:

  • E’ il punto principale per regolarizzare la funzionalità intestinale sia nel caso di intestino “pigro o svogliato” che nell’ancor più sgradevole caso opposto.

Leggi il seguito di questo post »

Un punto al giorno non toglierà il medico di torno, ma… può dare grandi benefici.

Si racconta che un giorno, in Cina, un contadino sofferente di un forte dolore ai lombi si stesse preparando la cena su un fuoco di legna dopo una dura giornata di lavoro. Il poveretto zoppicava e stava spostando la pentola per cuocere il riso quando, inavvertitamente, inciampò dando un calcio ai tizzoni ardenti, uno di questo gli rimbalzò sul piede causandogli un acuto dolore, urlando l’uomo balzò il più lontano possibile dal fuoco e si massaggiò il piede ustionato, poi stupefatto si accorse che la schiena non gli doleva più così intensamente e che era saldo su tutte e due le gambe. La leggenda dice che fu così che l’uomo scoprì l’uso dei punti dei meridiani e la moxa che in modo meno cruento ancora oggi si usa per migliorare la salute.

Leggi il seguito di questo post »

Un punto al giorno non toglierà il medico di torno, ma… può dare grandi benefici.

Punto 36 del meridiano dello StomacoIl punto 36 del Meridiano dello Stomaco (St36) è in assoluto uno dei punti energetici più conosciuti, efficaci ed importanti.

Il suo nome cinese Zu San Li (in giapponese Ashi San Ri) significa Tre miglia (o tre distanze) sulla gamba e ci ricorda la sua posizione (3 distanze = 4 dita sotto il ginocchio), ma anche l’abitudine degli antichi viaggiatori orientali di autotrattarlo regolarmente contro la stanchezza delle gambe.

Noi non siamo più  abituati, ma all’epoca si viaggiava principalmente a piedi. Tradizionalmente gli eserciti, durante gli spostamenti di truppe a marce forzate, facevano una sosta ogni 3 miglia (circa 5 chilometri) per rifocillarsi e trattare il punto Stomaco 36. Si dice che anche i rivoluzionari di Mao abbiano utilizzato questa tecnica per riuscire a completare la famosa “Lunga Marcia”.

Come trovare il punto:

  • piegare la gamba a 90° tenendo il ginocchio fra indice e pollice con il medio contro il bordo dell’osso (la tibia). Il punto si trova sotto il polpastrello del dito medio.
  • Altro metodo: il punto si trova nella depressione fra le due ossa della gamba (tibia e perone) 4 dita sotto il bordo inferiore della rotula.

St36

A cosa serve:

  • è un punto di benessere generale,
  • elimina la stanchezza, tonifica e rafforza le gambe,
  • regolarizza la digestione.

Come auto-trattare il punto:

  • Il punto non va trattato o stimolato in gravidanza.
  • Trattare allo stesso modo da entrambi i lati.
  • Da seduti, sovrapporre le dita delle mani, puntare la punta del polpastrello dell’indice sul punto e premere tirando verso di sé. Mantenere una pressione statica per alcuni minuti. (Non fatelo se avete le unghie lunghe.)
  • In alternativa si può utilizzare un bastoncino. Ad esempio una bacchetta del ristorante cinese o una biro (mi raccomando: non dalla parte della punta!).
  • Particolarmente indicato, per chi conosce il metodo, è il trattamento attraverso il calore con la Moxa. In tal caso tagliare una fettina sottile di zenzero da tenere con una pinzetta per coprire il punto.

Per gli sportivi, ma anche per tutti coloro che patiscono stanchezza e debolezza alle gambe, segnalo un metodo tradizionale di “doping naturale”: si tratta semplicemente di porre un cece (crudo) o un oggetto sferico di dimensioni adeguate sul punto e di fermarlo con del cerotto. In questo modo si crea una sollecitazione lieve, ma continua, che rinvigorisce le gambe e limita la stanchezza.

Un punto al giorno… è un utile complemento per mantenersi in salute e ci fa capire l’importanza di ricevere regolarmente trattamenti Shiatsu per stare bene ed esprimere al meglio la nostra energia.

(Leggi anche gli altri articoli della serie “Un punto al giorno…”)

Valter Vico
Trattamenti Shiatsu, corsi e consulenze
valter.vico@gmail.com

ViVa_logo_04_Med

 

 

Il mio libro di YI JING (I Ching)

INFO

333.26.90.739 valter.vico@gmail.com

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 2.689 follower

Album fotografico

PARTECIPA AL SONDAGGIO “LO SHIATSU E’…”

Aggiornamenti Twitter

RSS ViVa I Ching, Numerologia Orientale e Feng Shui

  • #IChing #Esagramma 2, Il Ricettivo, immagine
    I Ching, Esagramma ䷁ 2 Il Ricettivo 坤 Kun Leggi l’articolo “Shiatsu e I Ching: Il Principio Ricettivo”. [Tratto da “YI JING (I Ching), Guida alla consultazione diretta e spontanea del Libro dei Mutamenti” di Valter Vico]
  • Yi Jing e Agopuntura con Michel Vinogradoff #IChing #MTC #MedicinaCinese
    Leggi l’articolo “I Ching e Agopuntura” di Michel Vinogradoff…
  • #IChing #Esagramma 1, Il Creativo, immagine
    I Ching, Esagramma ䷀ 1 Il Creativo 乾 Qian Leggi l’articolo “Il senso del tempo secondo l’I Ching”. [Tratto da “YI JING (I Ching), Guida alla consultazione diretta e spontanea del Libro dei Mutamenti” di Valter Vico]
  • Previsioni numerologiche per il 2020 con il “Ki delle 9 Stelle” #Numerologia dello #IChing
    Esaminiamo gli influssi numerologici del prossimo anno per ognuno dei 9 Numeri Energetici Personali calcolati secondo il metodo del Ki delle Nove Stelle (Nove Stelle Volanti, Luo Shu, Nove Palazzi). Il Numero Energetico Personale di ognuno dipende dall’anno di nascita che troverete indicato nella lista riportata qui di seguito. [1] Il 2020 è un anno […]
  • Visualizzare l'I Ching
    Un interessante strumento grafico per analizzare in modo visuale la struttura interna dell’I Ching, il Libro dei Mutamenti: “I-Ching: A Modern Visual Approach” sul sito designviz.
  • Meditazione e Yi Jing #IChing #Taoismo #QiGong
    La ricchezza del “Libro delle Mutazioni” è tale che noi lo possiamo avvicinare da molteplici punti di vista: testo oracolare, testo di saggezza, annuario storico,… un gioco di situazioni che ingloba la totalità delle manifestazioni. Vi invito qui ad “abbordare” il Libro delle Mutazioni come supporto alla meditazione. […] Simile alla tecnica yuǎnguān (远觀, oss […]
  • #IChing: i 64 #Esagrammi nella traduzione e interpretazione di Richard Wilhelm
    Richard Wilhelm I King, il Libro dei Mutamenti
  • I libri più interessanti sullo #IChing
    Una rassegna selezionata (in ordine di preferenza) dei testi di I-Ching e dintorni che ho trovato più utili ed interessanti nella realizzazione del mio testo: “Yi Jing (I Ching) – Guida alla consultazione diretta e spontanea del Libro dei Mutamenti“.   TRADUZIONI (a cura di) Cyrille Javary e Pierre Faure: Yi Jing, le Livre des […]
  • L’Yi Jing svela il futuro? #IChing
    Non si può realmente conoscere l’avvenire attraverso l’Yi Jing. Infatti l’avvenire è fluttuante e dipende dalle cose che noi facciamo. Grazie all’Yi Jing taoista, noi otteniamo un’indicazione delle conseguenze delle nostre decisioni. Se queste conseguenze appaiono benefiche, allora possiamo avanzare serenamente… viceversa, possiamo scegliere un’altra via. Il […]
  • Carl Gustav Jung: come funziona l’I Ching #Jung #IChing
    Carl Gustav Jung Tra gli studiosi occidentali si è diffusa la tendenza a liquidare quest’opera come una raccolta di “formule magiche”, per alcuni troppo astrusa per essere intelligibile, per altri priva di qualsiasi valore. Per più di trent’anni mi sono interessato all’I Ching, questa tecnica oracolare, o metodo di esplorazione dell’inconscio, perché a me se […]

Blog Stats

  • 568.722 hits
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: