I termini “Medicina integrata – Medicina complementare – Medicina integrativa” sono comparsi in Italia da relativamente poco tempo, e sono sostanzialmente sinonimi. La parola integrazione deriva dal latino integer, che significa integro o intero. La medicina integrata quindi è innanzitutto una medicina sistemica, che considera l’essere umano nella sua totalità, e che cerca quindi di curarlo nel suo complesso. Il nostro organismo infatti integra continuamente migliaia e migliaia di segnali. Ogni aspetto della nostra vita è il magistrale risultato della coordinazione e armonia tra sistemi diversi che comunicano e funzionano in sinergia. Siamo sistemi complessi, e come tali siamo sensibili anche a piccole variazioni. Il nostro organismo reagisce ad esse all’unisono, come una grande orchestra i cui strumenti suonano in contemporanea. a medicina integrata tiene conto di questa coordinazione e cerca di curare la persona nel suo complesso, agendo sia a livello fisico che psicologico e cognitivo. Infatti, corpo e cervello costituiscono un unicum indivisibile, che funziona al meglio quando le diverse attività sono armoniche e precise.

Leggi l’articolo completo di Sara Diani: Medicina Integrata: la guida definitiva – Dott.ssa Sara Diani