La vecchiaia non è una malattia, ma una fase dell’esistenza che può dare grande gioia ed in cui ci si può preparare a lasciar andare poco per volta gli attaccamenti e le preoccupazioni.
Personalmente, per molti anni, ho avuto l’opportunità e il privilegio di portare lo Shiatsu alle persone anziane ricoverate in RSA ed osservarne come un trattamento Shiatsu attento e delicato possa dare sollievo in ogni fase dell’esistenza.

Gli anziani di oggi possono anche trovarsi in una condizione fisica moto precaria, ma generalmente godono di una costituzione molto forte, costruita durante l’infanzia, che è una risorsa su cui si può fare grande affidamento. Lo Shiatsu sostiene la forza vitale di base della persona e le consente di vivere al meglio la sua condizione, qualunque sia.
Lo Shiatsu rivitalizza perché, fisiologicamente, la pressione induce in tutto l’organismo la produzione di endorfine, le “molecole del benessere”, ed inoltre attenua il dolore e favorisce un maggior afflusso di sangue, linfa ed energia vitale nella zona sottoposta al trattamento.
Alcuni anziani hanno dei pregiudizi infondati sullo Shiatsu ed è bene sfatarli in modo che le persone possano godere appieno dei benefici di questa antica disciplina orientale:

  • lo Shiatsu, anche se va in profondità, è una disciplina “dolce”;
  • non è vero che “più fa male più fa bene”;
  • lo Shiatsu non provoca dolore, perché la pressione è sempre delicata, progressiva, attenta e graduata in funzione delle necessità e delle possibilità del ricevente;
  • non bisogna spogliarsi, il trattamento Shiatsu si riceve vestiti, per cui non c’è il problema di prendere eventualmente freddo o di sentirsi a disagio;
  • non si usano oli o creme, per cui non c’è il problema di rimanere unti o di sporcare i vestiti;
  • non ci stanca, perché chi riceve il trattamento viene richiesto soltanto di rilassarsi, lasciarsi andare e godersi i benefici dello Shiatsu;
  • non bisogna prendere posizioni “strane” e non è necessario sdraiarsi a terra perché il trattamento Shiatsu viene effettuato nella posizione più comoda e più adatta in base alle necessità ed alle possibilità del ricevente (seduto sulla sedia, sdraiato sul lettino o sul futon, a seconda dei casi);
  • non vengono eseguite manovre brusche o violente, anzi i passaggi sono sempre attenti, delicati, fluidi, lenti ed armonici;
  • per chi è impossibilitato a muoversi sono a disposizione anche per effettuare trattamenti Shiatsu a domicilio;
  • chi lo desidera può collegarsi comodamente da casa per delle sedute individuali di Auto-Shiatsu.

L’uomo è morbido e tenero alla nascita, rigido e duro alla morte: e dovunque, in ogni cosa, vale lo stesso principio. Anche le piante e gli alberi sono pieghevoli e tenere quando nascono ma si rattrappiscono e induriscono nella morte. Il duro e il rigido sono compagni della morte, mentre il tenero e il flessibile sono compagni della vita. (Tao Te Ching)

Un problema tipico degli anziani sono le articolazioni “arrugginite”.

Nella visione energetica le articolazioni sono legate all’Elemento Legno che esprime l’energia della primavera e della gioventù. Come nella vegetazione, col passare del tempo, le articolazioni tendono a perdere flessibilità ed a diventare sempre più “legnose”. Non è però un processo ineluttabile: vediamo allora un semplice esempio di Auto-Shiatsu che, se effettuato con regolarità ed affiancato ad una serie di trattamenti Shiatsu eseguiti da un professionista esperto può donare grande sollievo alle articolazioni. Si tratta della tecnica di mobilizzazione “avvita-svita” per “oliare”, scaldare e ridare movimento alle articolazioni, che è del tutto analoga, anche se molto più delicata, a quella che utilizzeremmo con una vite che non scorre bene nel suo bullone. Come esempio la applicheremo alle dita delle mani che sono facilmente accessibili e molto piacevoli da trattare:

  • Strofinare  le mani fra loro tenendole prima all’altezza dell’addome, poi all’altezza del cuore e poi sopra la testa.
  • Sedersi e tenendo le mani appoggiate su
  • Avvitamento e svitamento di ogni singola falange delle dita pizzicando delicatamente con pollice e nocca dell’indice contrapposti.
  • Sfregamento delle dita.
  • Afferrare il dito con pollice e 4 dita contrapposti e sfilare delicatamente la mano mantenendo la pressione.
  • Pressione delicata ai lati delle dita e sopra e sotto pizzicando con pollice e nocca dell’indice contrapposti.
  • Trattare in modo analogo l’altra mano.

Oltre ai trattamenti Shiatsu di persona, oggi puoi usufruire, comodamente a casa tua, di consulenze e sedute individuali personalizzate on line di Auto-Shiatsu.

I metodi, le tecniche, i consigli, i rimedi e gli esercizi consigliati hanno tutti la caratteristica basilare di essere semplici, realmente applicabili, sperimentati ed efficaci. Se così non fosse non sarebbero utili.

Prenota per te o regala alle persone a cui vuoi bene consulenze, sedute e lezioni individuali di Auto-Shiatsu.

Le consulenze, sedute o lezioni individuali di Auto-Shiatsu si possono tenere sia di persona che in video-conferenza.

Per avere ulteriori informazioni:

Per prenotare o regalare trattamenti, sedute, consulenze o lezioni individuali di Shiatsu e Auto Shiatsu premi il pulsante e inserisci i tuoi dati:

Valter Vico
Consulenze e sedute di Shiatsu e Auto-Shiatsu su appuntamento (di persona a Torino o on line)
333.26.90.739 (Whatsapp), valter.vico@gmail.com

Lo Shiatsu è una forma di trattamento manuale di origine giapponese che si basa sulla visione integrale dell’essere umano che è tipica della antica sapienza orientale. Lo scopo dello Shiatsu è quello di consentirti di esprimere al meglio la tua energia per ritrovare o mantenere la tua miglior forma psico-fisica.

Per conoscere meglio lo Shiatsu leggi l’articolo “Il trattamento Shiatsu, come dove quando e perché”…

viva shiatsu - cartello trattamenti 2

La professione dell’Operatore e dell’Insegnante di Shiatsu è libera ed è regolata dalla legge 4/2013

Immagine di testata: Photo by Italo Melo on Pexels.com