You are currently browsing the tag archive for the ‘Shizuto Masunaga’ tag.

[…] l’ideogramma tsubo [punto del meridiano] rappresenta un vaso con un’apertura stretta che contiene qualcosa di prezioso, un bocciolo che racchiude il fiore; se dobbiamo farlo fiorire, non possiamo forzarlo. La bocca dello tsubo è contratta per proteggere le zone interne e, specialmente se è in corso una malattia, si potrà aprire solo grazie alla sensibilità protopatica [unificatrice] primitiva dell’operatore, che sarà anche in grado di percepire con le dita le anomalie dell’organismo del ricevente.

La pressione shiatsu è in grado di agire sul sistema [nervoso] simpatico grazie alla naturalezza della pressione verticale e dell’effetto epidermico, quasi anestetico, della pressione mantenuta costante. Per ottenere buoni risultati è necessario un cosciente atteggiamento dell’operatore: è la sensazione protopatica unificatrice che ci permette di percepire tsubo e percorso dei meridiani e di creare una relazione con il ricevente.

Leggi l’articolo completo sul sito di Shiatsu Milano Editore ““KEIRAKU TO SHIATSU”: L’HIBIKI E LA RISONANZA“…

Leggi il seguito di questo post »

ANPUKU

按腹

Anpuku 按腹: tecnica di pressione sul ventre che, essendo presente fra i metodi manuali riportati dal Nei Jing Su Wen, è stata particolarmente sviluppata in Giappone nello Shiatsu, e nella quale si procede simultaneamente alla diagnostica ed al trattamento. Leggi il seguito di questo post »

Masunaga 4Zen Shiatsu è il nome che Shizuto Masunaga ha dato al suo stile ed al suo metodo di Shiatsu per evidenziarne il collegamento teorico, filosofico e spirituale con la Tradizione Orientale. L’obiettivo fondamentale dello Zen Shiatsu è stabilire, o meglio ristabilire, un senso profondo di unità (Yoga) fra Operatore e Ricevente per consentire al Ricevente di ristabilire l’armonia del proprio essere a livello organico, psichico ed emozionale. Solo in questo modo è possibile attivare tutte le risorse di auto-guarigione della persona.

(Leggi l’articolo completo…)

Zen Shiatsu è il nome che il fondatore, Shizuto Masunaga, ha dato al suo stile ed al suo metodo di Shiatsu per evidenziarne il collegamento teorico, filosofico e spirituale con la Tradizione Orientale. L’obiettivo fondamentale dello Zen Shiatsu è stabilire, o meglio ristabilire, un senso profondo di unità (Yoga) fra Operatore e Ricevente per consentire al Ricevente di ristabilire l’armonia del proprio essere a livello organico, psichico ed emozionale. Solo in questo modo è possibile attivare tutte le risorse di autoguarigione della persona.

Uno degli aspetti più stimolanti dello Zen Shiatsu per l’Operatore è che, per ottenere questo risultato, egli stesso deve essere nel miglior stato di rilassamento, benessere ed armonia con se stesso ed attento e ricettivo a tutti i segnali non verbali che il Ricevente trasmette tramite il contatto. Quindi il trattamento Shiatsu non va considerato come un’azione attiva esercitata da un Tecnico esperto, l’Operatore, su di un Ricevente passivo, ma come uno scambio continuo fra due persone che entrano in sintonia. In tal modo la “magia” dello Shiatsu fa sì che al termine del trattamento non solo il Ricevente, ma anche l’Operatore si sentano rigenerati. Leggi il seguito di questo post »


Shiatsu 指圧: metodo terapeutico manuale che si è sviluppato in Giappone nel corso del XX secolo, che consiste essenzialmente in una tecnica di pressioni stabili e continue – derivanti dall’Anma tradizionale – esercitate per mezzo delle dita o delle mani sui meridiani o sui punti di agopuntura dei meridiani, allo scopo di prevenire le disfunzioni organiche (“Kyo” e “Jitsu”, deficit ed eccesso) grazie al riequilibrio energetico.
Deriva da:

• 指 Shi: ideogramma che identifica le “dita della mano”, composto:

◦ dal carattere 扌, forma derivata dal pittogramma 手 che rappresenta la mano, e
◦ dal carattere 旨 che corrisponde al suono “Shi” per la fonetica,
◦ significa letteralmente: “ramificazione”, “ramificarsi”, “dividersi”, designando le dita.

• 圧 Atsu: “tenere”, “mantenere” ed allo stesso tempo “premere”, “premere” (cfr. Anatsu: tecnica di pressione stabile e continua e, perciò, profonda, fondamentale nello Shiatsu). Termine composto da due parti:

◦ 厂: “coprire” e
◦ 土 – derivante dal pittogramma che rappresenta un tumulo elevato in onore delle divinità della terra – che significa “terra”.
◦ L’insieme significa etimologicamente: “coprire con della terra” e, quindi, “tenere”, “mantenere”, “premere”

Shizuto Masunaga (Shiatsu et Medicine Orientale, pag. 419, 420, 428)

Un modo per interpretare obiettivamente lo stato di essere vivente è la postura che uno assume. Tutte le diverse varietà e i modi funzionali degli essere viventi, possono essere distinti da posture caratteristiche. Negli esseri umani la  postura riflette l’atteggiamento delle persone e rivela le loro intenzioni prima di passare all’azione. La postura cambia con il movimento del Ki (energia vitale), così lo stato del Ki può essere osservato nella postura di una persona dal momento che il Ki si muove prima del corpo; quando l’iniziativa viene arrestata fin dall’inizio, l’azione stessa si ferma. Quando il Ki è trattenuto perché il movimento viene inibito, si può ostruire sotto forma di energia repressa. Questo, a sua volta, può trasformarsi in rigidità nella parte che doveva muoversi e altri movimenti che, di conseguenza, possono diventare goffi.
(Shizuto Masunaga, Esercizi Zen per Immagini)

Penso che in questo mondo ci siano tante cose che, pur essendo proprio lì davanti a noi, non notiamo perché non siamo in grado di osservarle, di guardarle, di percepirle con il cuore; non abbiamo l’atteggiamento adatto per vederle. Ma ciò non significa che queste cose non ci siano.

Leggi l’articolo completo: “Guardare/visitare con il cuore”, estratto dal libro “Racconti di 100 trattamenti” di Shizuto Masunaga, Shiatsu Milano Editore

Se la medicina orientale basa sempre la sua diagnostica esclusivamente sui cinque sensi dell’essere umano, è sicuramente perché in essi trova numerosi significati e interessanti valori, e non assolutamente perché ha orrore dell’evoluzione o per attaccamento ad una tradizione sorpassata e irrazionale. Contrariamente alle scienze sperimentali moderne, che hanno tendenza a decidere ogni cosa previo ragionamento logico e prova oggettiva, la medicina orientale si fonda su un altro sistema di valori e non può dunque usare gli stessi metodi. La differenza tra una diagnosi occidentale, che mira a determinare la natura della patologia, e la diagnosi orientale dello Shô, non risiede solamente nella diversità dell’oggetto ricercato, ma porta in sé una differenza essenziale nella modalità stessa di procedere alla diagnosi.

Sorgente: Masunaga e la conoscenza dei meridiani | Network Centro Tao

Shizuto Masunaga: mappa dei meridiani dello Shiatsu stile Iokai


Mappa dei meridiani originale stile Iokai redatta da Shizuto Masunaga negli anni ’70 e tradotta per la prima volta in italiano su licenza del Centro Iokai di Tokyo. Gli ideogrammi sono statti tradotti utilizzando le abbreviazioni italiane dei meridiani. Si tratta, di fatto, dell’unica mappa europea autorizzata ufficialmente dal Centro Iokai di Tokyo.

La mappa si può acquistare sul sito di Shiatsu Milano Editore >

Shizuto Masunaga: “Manuali di shiatsu" 4Negli anni ’70 Shizuto Masunaga, grande maestro e ideatore del Keiraku Shiatsu (Shiatsu dei Meridiani), teneva corsi per corrispondenza della durata di quattro mesi, inviando agli allievi quattro manuali da lui appositamente scritti.

Masunaga ribadisce spesso che si può impostare la cura a partire dal disturbo, ma che il compito dello shiatsu è curare la disarmonia del paziente a livello generale e, di conseguenza, i sintomi della malattia verranno meno.

Leggi l’articolo completo sul sito di Shiatsu Milano Editore >

(Hai letto l’articolo sugli esercizi Makko-Ho?)

Il meridiano della Vescicola Biliare rappresenta l’aspetto esecutivo che pianifica e mantiene l’equilibrio del corpo e della psiche. L’energia della Vescicola Biliare regola la capacità di prendere decisioni e di assumersi responsabilità. L’energia del meridiano del Fegato invece viene spesso paragonata, nei testi di medicina tradizionale cinese, a un generale: essa, con sguardo limpido, mantiene l’ordinamento interno del corpo e ci consente di pianificare e vedere con chiarezza. Uno squilibrio in questo meridiano può essere la causa di un temperamento insofferente e facilmente irascibile.

Makko-Ho, esercizio F: Vescicola Biliare e Fegato (Elemento Legno)

Makko Ho Esercizio F

Makko Ho – Esercizio F

Seduti, gambe tese e divaricate al loro massimo. Stendete le braccia verso l’alto, ruotate il busto verso la gamba destra e flettetevi sulla gamba sinistra. Spingete indietro il braccio destro in modo da poter guardare il soffitto da sotto il braccio.
Respirate profondamente in questa posizione flettendo un po’ di più il busto ad ogni espirazione; ritornate poi nella posizione di partenza e ripetete dall’altro lato.
Tornati nella posizione di partenza, flettete il busto in avanti, come se voleste appoggiare l’addome a terra: ad ogni espirazione cercate di andare un po’ più avanti. Lentamente tornate nella posizione di partenza ed, espirando, sciogliete la posizione delle braccia.

Il mio libro di YI JING (I Ching)

INFO

333.26.90.739 valter.vico@gmail.com

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Unisciti ad altri 2.965 follower

Album fotografico

PARTECIPA AL SONDAGGIO “LO SHIATSU E’…”

Aggiornamenti Twitter

RSS ViVa I Ching, Numerologia Orientale e Feng Shui

  • L’ordine dei 64 Esagrammi dell’I Ching: Serie e Segni Misti
    Cosa sappiamo della struttura interna e dell’ordine degli Esagrammi dello I Ching? Due parti del testo del Libro dei Mutamenti trattano degli Esagrammi nella sequenza in cui li abbiamo ricevuti: la Serie e i Segni Misti. La Serie (Xu Gua – IX Ala) La Serie o “Esagrammi Ordinati” o “Ordine dei Diagrammi” descrive in modo […]
  • #IChing #Esagramma 18, L’Emendamento delle Cose Guaste, immagine
    I Ching, Esagramma ䷑ 18 L’Emendamento delle Cose Guaste 蠱 Gu Leggi l’articolo “Riparare i guasti”. [Tratto da “YI JING (I Ching), Guida alla consultazione diretta e spontanea del Libro dei Mutamenti” di Valter Vico]
  • Noi e il Libro dei Mutamenti #Jung #IChing #Esagramma 50 Il Crogiolo, 35 Il Progresso e 28 La Preponderanza del Grande
    Nel 1949 Carl Gustav Jung scrisse la prefazione dell’edizione inglese dell’I Ching di Richard Wilhelm (il testo integrale è riportato in: I Ching, ed. Adelphi, pag. 15-33). In quell’occasione Jung consultò l’I Ching stesso per avere il suo parere in merito alla bontà di quella operazione editoriale ed ottenne come responso l’esagramma 50, il Crogiolo, […] […]
  • #IChing Corso Avanzato “L’Esagramma di Nascita: Mandato Celeste, opportunità, talenti e destino individuale”
    Grazie alla Numerologia dell’I Ching possiamo ricavare facilmente, in base alla data di nascita, il nostro Esagramma Personale o Esagramma di Nascita che rappresenta il senso profondo della nostra esistenza, ovvero il nostro destino o “Mandato Celeste“, ed i talenti che ci sono stati assegnati per realizzarlo. L’I Ching, il Libro dei Mutamenti, è la […] […]
  • #IChing #Esagramma 15 La Modestia – Richard Wilhelm
    Richard Wilhelm I Ching, il Libro dei Mutamenti Esagramma 15 KKIENN LA MODESTIA sopra Kkunn, il Ricettivo, la Terrasotto Kenn, l’Arresto, il Monte Il segno si compone di Kenn, l’arresto, il monte, e di Kkunn, la terra. Il monte è il figlio minore del creativo, il rappresentante del cielo in terra. Egli elargisce le benedizioni […]
  • Come chiudere le relazioni sbagliate #IChing #Esagramma 43 e 31
    Guercino: Abramo ripudia Agar.Abramo ci insegna come respingere da noi con decisione ogni forma di arroganza.Lo sguardo è severo, ma compassionevole.Il gesto è fermo ed inequivocabile.Malgrado gli affetti, ci sono e ci devono essere dei limiti che non si possono superare per non mettere a repentaglio l’unione. Mario chiede come sia più opportuno comportarsi […]
  • I Ching e poesia: Esagramma 41, la Diminuzione
    […] «Sarebbe meglio, o bhikkhu, che una persona ordinaria e non istruita consideri questo corpo, costituito dei quattro grandi elementi, come il proprio sé piuttosto che la mente. Perché questo? [Perché] questo corpo si può constatare durare per un anno, o per due anni, cinque anni, dieci anni, venti anni, cinquant’anni, cent’anni e ancora di […] […]
  • #IChing #Esagramma 17, Il Seguire, immagine
    I Ching, Esagramma ䷐ 17 Il Seguire 隨 Sui Leggi l’articolo “Dio esiste?”. [Tratto da “YI JING (I Ching), Guida alla consultazione diretta e spontanea del Libro dei Mutamenti” di Valter Vico]
  • #IChing #Esagramma 21 Il Morso che Spezza – Richard Wilhelm
    Richard Wilhelm I Ching, il Libro dei Mutamenti Esagramma 21 SCI HO IL MORSO CHE SPEZZA sopra Li, il Risaltante, il Fuocosotto Cenn, l’ Eccitante, il Tuono Il segno rappresenta una bocca aperta (cfr. N° 27,I), fra i cui denti si trova un ostacolo (al quarto posto). Per conseguenza le labbra non possono riunirsi. Per […]
  • “Conferire durata ai responsi dell’oracolo” #Confucio #IChing #Esagramma 32 La Durata, nove al terzo posto
    Il Maestro (Confucio) disse: La gente del sud ha un proverbio:“Un uomo senza (capacità di) Durare non è adatto a fare l’interprete (dell’oracolo)”. Come è vero! (Inoltre, a proposito dell’affermazione del Libro dei Mutamenti)“Non conferire durata alla virtù ed al potere dell’oracolo provocherà imbarazzo”,il Maestro (Confucio) commentava: Leggere soltanto i r […]

Blog Stats

  • 604.410 hits
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: