You are currently browsing the tag archive for the ‘Shizuto Masunaga’ tag.

ANPUKU

按腹

Anpuku 按腹: tecnica di pressione sul ventre che, essendo presente fra i metodi manuali riportati dal Nei Jing Su Wen, è stata particolarmente sviluppata in Giappone nello Shiatsu, e nella quale si procede simultaneamente alla diagnostica ed al trattamento. Leggi il seguito di questo post »

Masunaga 4Zen Shiatsu è il nome che Shizuto Masunaga ha dato al suo stile ed al suo metodo di Shiatsu per evidenziarne il collegamento teorico, filosofico e spirituale con la Tradizione Orientale. L’obiettivo fondamentale dello Zen Shiatsu è stabilire, o meglio ristabilire, un senso profondo di unità (Yoga) fra Operatore e Ricevente per consentire al Ricevente di ristabilire l’armonia del proprio essere a livello organico, psichico ed emozionale. Solo in questo modo è possibile attivare tutte le risorse di auto-guarigione della persona.

(Leggi l’articolo completo…)

Zen Shiatsu è il nome che il fondatore, Shizuto Masunaga, ha dato al suo stile ed al suo metodo di Shiatsu per evidenziarne il collegamento teorico, filosofico e spirituale con la Tradizione Orientale. L’obiettivo fondamentale dello Zen Shiatsu è stabilire, o meglio ristabilire, un senso profondo di unità (Yoga) fra Operatore e Ricevente per consentire al Ricevente di ristabilire l’armonia del proprio essere a livello organico, psichico ed emozionale. Solo in questo modo è possibile attivare tutte le risorse di autoguarigione della persona.

Uno degli aspetti più stimolanti dello Zen Shiatsu per l’Operatore è che, per ottenere questo risultato, egli stesso deve essere nel miglior stato di rilassamento, benessere ed armonia con se stesso ed attento e ricettivo a tutti i segnali non verbali che il Ricevente trasmette tramite il contatto. Quindi il trattamento Shiatsu non va considerato come un’azione attiva esercitata da un Tecnico esperto, l’Operatore, su di un Ricevente passivo, ma come uno scambio continuo fra due persone che entrano in sintonia. In tal modo la “magia” dello Shiatsu fa sì che al termine del trattamento non solo il Ricevente, ma anche l’Operatore si sentano rigenerati. Leggi il seguito di questo post »


Shiatsu 指圧: metodo terapeutico manuale che si è sviluppato in Giappone nel corso del XX secolo, che consiste essenzialmente in una tecnica di pressioni stabili e continue – derivanti dall’Anma tradizionale – esercitate per mezzo delle dita o delle mani sui meridiani o sui punti di agopuntura dei meridiani, allo scopo di prevenire le disfunzioni organiche (“Kyo” e “Jitsu”, deficit ed eccesso) grazie al riequilibrio energetico.
Deriva da:

• 指 Shi: ideogramma che identifica le “dita della mano”, composto:

◦ dal carattere 扌, forma derivata dal pittogramma 手 che rappresenta la mano, e
◦ dal carattere 旨 che corrisponde al suono “Shi” per la fonetica,
◦ significa letteralmente: “ramificazione”, “ramificarsi”, “dividersi”, designando le dita.

• 圧 Atsu: “tenere”, “mantenere” ed allo stesso tempo “premere”, “premere” (cfr. Anatsu: tecnica di pressione stabile e continua e, perciò, profonda, fondamentale nello Shiatsu). Termine composto da due parti:

◦ 厂: “coprire” e
◦ 土 – derivante dal pittogramma che rappresenta un tumulo elevato in onore delle divinità della terra – che significa “terra”.
◦ L’insieme significa etimologicamente: “coprire con della terra” e, quindi, “tenere”, “mantenere”, “premere”

Shizuto Masunaga (Shiatsu et Medicine Orientale, pag. 419, 420, 428)

Un modo per interpretare obiettivamente lo stato di essere vivente è la postura che uno assume. Tutte le diverse varietà e i modi funzionali degli essere viventi, possono essere distinti da posture caratteristiche. Negli esseri umani la  postura riflette l’atteggiamento delle persone e rivela le loro intenzioni prima di passare all’azione. La postura cambia con il movimento del Ki (energia vitale), così lo stato del Ki può essere osservato nella postura di una persona dal momento che il Ki si muove prima del corpo; quando l’iniziativa viene arrestata fin dall’inizio, l’azione stessa si ferma. Quando il Ki è trattenuto perché il movimento viene inibito, si può ostruire sotto forma di energia repressa. Questo, a sua volta, può trasformarsi in rigidità nella parte che doveva muoversi e altri movimenti che, di conseguenza, possono diventare goffi.
(Shizuto Masunaga, Esercizi Zen per Immagini)

Penso che in questo mondo ci siano tante cose che, pur essendo proprio lì davanti a noi, non notiamo perché non siamo in grado di osservarle, di guardarle, di percepirle con il cuore; non abbiamo l’atteggiamento adatto per vederle. Ma ciò non significa che queste cose non ci siano.

Leggi l’articolo completo: “Guardare/visitare con il cuore”, estratto dal libro “Racconti di 100 trattamenti” di Shizuto Masunaga, Shiatsu Milano Editore

Se la medicina orientale basa sempre la sua diagnostica esclusivamente sui cinque sensi dell’essere umano, è sicuramente perché in essi trova numerosi significati e interessanti valori, e non assolutamente perché ha orrore dell’evoluzione o per attaccamento ad una tradizione sorpassata e irrazionale. Contrariamente alle scienze sperimentali moderne, che hanno tendenza a decidere ogni cosa previo ragionamento logico e prova oggettiva, la medicina orientale si fonda su un altro sistema di valori e non può dunque usare gli stessi metodi. La differenza tra una diagnosi occidentale, che mira a determinare la natura della patologia, e la diagnosi orientale dello Shô, non risiede solamente nella diversità dell’oggetto ricercato, ma porta in sé una differenza essenziale nella modalità stessa di procedere alla diagnosi.

Sorgente: Masunaga e la conoscenza dei meridiani | Network Centro Tao

Shizuto Masunaga: “Manuali di shiatsu" 4Negli anni ’70 Shizuto Masunaga, grande maestro e ideatore del Keiraku Shiatsu (Shiatsu dei Meridiani), teneva corsi per corrispondenza della durata di quattro mesi, inviando agli allievi quattro manuali da lui appositamente scritti.

Masunaga ribadisce spesso che si può impostare la cura a partire dal disturbo, ma che il compito dello shiatsu è curare la disarmonia del paziente a livello generale e, di conseguenza, i sintomi della malattia verranno meno.

Leggi l’articolo completo sul sito di Shiatsu Milano Editore >

(Hai letto l’articolo sugli esercizi Makko-Ho?)

Il meridiano della Vescicola Biliare rappresenta l’aspetto esecutivo che pianifica e mantiene l’equilibrio del corpo e della psiche. L’energia della Vescicola Biliare regola la capacità di prendere decisioni e di assumersi responsabilità. L’energia del meridiano del Fegato invece viene spesso paragonata, nei testi di medicina tradizionale cinese, a un generale: essa, con sguardo limpido, mantiene l’ordinamento interno del corpo e ci consente di pianificare e vedere con chiarezza. Uno squilibrio in questo meridiano può essere la causa di un temperamento insofferente e facilmente irascibile.

Makko-Ho, esercizio F: Vescicola Biliare e Fegato (Elemento Legno)

Makko Ho Esercizio F

Makko Ho – Esercizio F

Seduti, gambe tese e divaricate al loro massimo. Stendete le braccia verso l’alto, ruotate il busto verso la gamba destra e flettetevi sulla gamba sinistra. Spingete indietro il braccio destro in modo da poter guardare il soffitto da sotto il braccio.
Respirate profondamente in questa posizione flettendo un po’ di più il busto ad ogni espirazione; ritornate poi nella posizione di partenza e ripetete dall’altro lato.
Tornati nella posizione di partenza, flettete il busto in avanti, come se voleste appoggiare l’addome a terra: ad ogni espirazione cercate di andare un po’ più avanti. Lentamente tornate nella posizione di partenza ed, espirando, sciogliete la posizione delle braccia.

confucio 2Il Maestro (Confucio) disse:

Studiare senza riflettere è inutile,
riflettere senza studiare è pericoloso.
(Lunyu, I dialoghi di Confucio, II 15)

Questa frase è stata ripresa da molti altri fra cui Shizuto Masunaga, uno dei grandi maestri di Shiatsu, che soleva dire:

La teoria senza la pratica è inutile,
la pratica senza la teoria è pericolosa.

 

(Hai letto l’articolo sugli esercizi Makko-Ho?)

Il meridiano del Ministro del Cuore corrisponde, anatomicamente, al pericardio, la membrana che circonda e protegge il cuore. Ed infatti anche dal punto di vista energetico il Ministro protegge il meridiano del Cuore. L’energia di questo meridiano ci dà la capacità di mantenere la calma nei momenti di agitazione e accompagna i nostri momenti di gioia e di tristezza consentendoci di vivere e comunicare le nostre emozioni.
Il meridiano del Triplice Riscaldatore, a differenza degli altri undici meridiani tradizionali, non è correlato ad un organo specifico, ma ha una funzione estremamente importante: riscalda e protegge il corpo.

Makko-Ho, esercizio E: Ministro del Cuore e Triplice Riscaldatore (Elemento Fuoco Supplementare)

Makko Ho Esercizio E

Makko Ho – Esercizio E

Seduti, gambe incrociate. Incrociate anche le braccia appoggiando il palmo delle mani sul ginocchio opposto. Espirando flettete il busto in avanti, tenendo le braccia il più distese possibile e spingendo le mani verso l’esterno. Fate alcuni respiri in questa posizione e ad ogni espirazione cercate di allontanare sempre di più le mani dal corpo e avvicinare la fronte a terra. Durante un’espirazione sollevatevi e ripetete una seconda volta incrociando braccia e gambe nell’altro senso.

(Hai letto l’articolo sugli esercizi Makko-Ho?)

Il meridiano della Vescica regola, insieme ai Reni, la funzione di purificazione del corpo. Governa inoltre il sistema delle ghiandole ormonali ed influenza la capacità di agire con energia e risolutezza di fronte alle vicende della vita. Il meridiano dei Reni lavora in coppia con quello della Vescica ed è la sede dell’energia vitale di base che ci consente di fronteggiare lo stress.

Makko-Ho, esercizio D: Vescica Urinaria e Reni (Elemento Acqua)

Makko Ho Esercizio D

Makko Ho – Esercizio D

Seduti a terra con la schiena dritta e le gambe distese e parallele tra loro. Stendere le braccia verso l’alto con il palmo rivolto all’interno (uno di fronte all’altro). Espirando andate in avanti con il busto facendo partire il movimento dal bacino. Spingete il tronco e le braccia in avanti come se voleste andare a toccare qualcosa che è oltre i vostri piedi.
A seconda di dove arrivano le mani, senza forzare, afferrate i piedi o la gamba.
Respirate profondamente e ad ogni espirazione, senza piegare le ginocchia, cercate di andare un po’ più avanti.
Espirando, dopo un paio di minuti, tornate alla posizione iniziale.

INFO

333.26.90.739 valter.vico@gmail.com

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 2.511 follower

Album fotografico

PARTECIPA AL SONDAGGIO “LO SHIATSU E’…”

Aggiornamenti Twitter

RSS ViVa I Ching, la Numerologia a Torino

  • #IChing #Esagramma ䷟ 32 La Durata: “Fissare il responso e perseverare” – Stephen Karcher – Total I Ching, Myths for Changes
    Stephen Karcher Total I Ching, Myths for Changes Esagramma ䷟ 32 恆 Heng Fissare il responso / Perseverare Continuare, durare; costante, consistente, durevole; che sa rinnovarsi; una coppia sposata stabile. MITI PER IL CAMBIAMENTO: LA STORIA DEL TEMPO La sentenza dell’oracolo: La Via del marito e della moglie deve durare fino alla fine. Accettalo ed […] […]
  • Corso Intensivo di I-CHING a Trieste
    Corso introduttivo estivo teorico/pratico di I CHING a Fano
  • “Cosa succede a chi scruta dentro l’Abisso” #IChing #Esagramma 29 L’Abissale (L’Acqua) sei all’inizio…
          Chi lotta con i mostri deve guardarsi di non diventare, così facendo, un mostro. E se tu scruterai a lungo in un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te. (Friedrich Nietzsche)         ䷜ 29 L’Abissale (L’Acqua) 坎 Kan Sentenza: Abisso (su abisso, invero il pericolo è raddoppiato. L’acqua scorre […]
  • Come Federico Fellini legge lo #IChing
    “Non farei il mestiere che faccio se dovessi sottoporre tutto al vaglio critico e alla lucida razionalità. Io non desidero affatto essere confortato dalla piena luce, dalla chiarezza. Quanto alla mia personale scoperta de I Ching, risale a più di trent’ anni fa, e la devo a Ernst Bernhard, lo psicologo junghiano. Quando lo andavo […]
  • #IChing #Esagramma ䷢ 35 Il Progresso – Hilary Barrett: I Ching, Walking Your Path, Creating Your Future
    Hilary Barrett I Ching, Walking Your Path, Creating Your Future ䷢ Esagramma 35, AVANZARE QUESTIONI CHIAVE Quali doni ed opportunità ti sono stati dati? Come puoi utilizzarli al meglio? ORACOLO Avanzare, il Principe Kang utilizzò i cavalli che gli erano stati donati per generarne una moltitudine. Nel corso di una giornata le faceva accoppiare tre […]
  • #IChing e Agopuntura
    MICHEL VINOGRADOFF Riassunto: Presentazione dei punti di convergenza tra I-King e agopuntura. Studio delle nozioni di soffio, qi, di tempo, d’atteggiamento interiore, di shen e del simbolismo dei numeri. Estratti dal Suwen e dalle Dieci Ali dell’I-King per illustrare il discorso. Parole chiave: I-King, agopuntura, soffio, shen, shun, ni. Perché Sun Si Miao s […]
  • I Ching – The Gentle, the Penetrating by Per Nørgård #IChing #Esagramma ䷸ 57 Il Mite (Il Penetrante, Il Vento)
    Nel 1982 il compositore danese Per Nørgård, noto anche per aver in seguito composto la colonna sonora del film “Il pranzo di Babette”, premio Oscar 1987, ha dedicato all’I Ching il suo lavoro omonimo per sole percussioni. Questo brano è dedicato all’Esagramma ䷸ 57 Il Mite (Il Penetrante, Il Vento) 巽 Xun del Libro dei […]
  • “Mi tradisce ancora?” #IChing #Esagramma ䷆ 7 L’Esercito e ䷭ 46 L’Ascendere
    Maria, circa un anno fa, aveva scoperto che il marito la tradiva. Lui, messo di fronte alle sue responsabilità, aveva lasciato l’amante e si era “ravveduto”. Ora tutto sembra procedere per il meglio, ma Maria continua ad essere inquieta. Interrogando l’I Ching, il Libro dei Mutamenti a questo proposito ottiene la terza linea dell’Esagramma ䷆ […] […]
  • I King e Kabbalah #Cabala #IChing #Esagramma ䷢ 35 Il Progresso
    di F. Vascellari 35° TSINN Il Progresso Attribuzione Sephirotica: Tiphereth Li, il Risaltante, il Fuoco Kkunn, il Ricettivo, la Terra L’acquisita conoscenza della “Potenza del Grande” (34) fa si che il nostro iniziato sperimenti ora il “Progresso” (35). Progresso vuol dire “sole splendente”, cioè luce che fa luce. L’attributo “forte” del principe, vuol dire […]
  • Uakti: “La danza degli esagrammi” #IChing
    All’I Ching, il Libro dei Mutamenti, è dedicato un album del 1993 del gruppo brasiliano Uakti che ha la particolarità di utilizzare principalmente strumenti musicali auto-costruiti. Segnalo in particolare gli 8 brani intitolati agli 8 Trigrammi.

Blog Stats

  • 552.496 hits
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: